Le letture e i canti del 25 dicembre 2020 – Natale del Signore

Le letture e i canti del 25 dicembre 2020 – Natale del Signore

NATALE DEL SIGNORE (Messa del Giorno)

Le letture previste dal lezionario festivo sono:
Is 52,7-10   Sal 97   Eb 1,1-6   Gv 1,1-18

– Scarica il file PDF con testi in formato poliglotta(V. anche la pagina “Archivio dei foglietti delle letture poliglotte”).
 Ascolta le letture in formato mp3 (dal sito www.proclamarelaparola.it a cura di Sandro Merendi).

V. anche:
 testi in formato poliglotta della messa vigiliare
– testi in formato poliglotta della messa della notte
– testi in formato poliglotta della messa dell’aurora
(V. la pagina “Archivio dei foglietti delle letture poliglotte” del nostro sito)

Di seguito i testi liturgici del giorno di Natale (messa del giorno)
N.B: le parti comprese tra parentesi quadre non fanno parte dei testi “ufficiali” del lezionario festivo

Isaia 52,7-10

[1Svégliati, svégliati,
rivèstiti della tua magnificenza, Sion;
indossa le vesti più splendide,
Gerusalemme, città santa,
perché mai più entrerà in te
l’incirconciso e l’impuro.
2Scuotiti la polvere, àlzati, Gerusalemme schiava!
Si sciolgano dal collo i legami, schiava figlia di Sion!
3Poiché dice il Signore: «Per nulla foste venduti e sarete riscattati senza denaro».
4Poiché dice il Signore Dio: «In Egitto è sceso il mio popolo un tempo, per abitarvi come straniero; poi l’Assiro, senza motivo, lo ha oppresso. 5Ora, che cosa faccio io qui? – oracolo del Signore. Sì, il mio popolo è stato deportato per nulla! I suoi dominatori trionfavano – oracolo del Signore – e sempre, tutti i giorni, il mio nome è stato disprezzato. 6Pertanto il mio popolo conoscerà il mio nome, comprenderà in quel giorno che io dicevo: “Eccomi!”».]
7Come sono belli sui monti
i piedi del messaggero che annuncia la pace,
del messaggero di buone notizie che annuncia la salvezza,
che dice a Sion: «Regna il tuo Dio».
8Una voce! Le tue sentinelle alzano la voce,
insieme esultano,
poiché vedono con gli occhi
il ritorno del Signore a Sion.
9Prorompete insieme in canti di gioia,
rovine di Gerusalemme,
perché il Signore ha consolato il suo popolo,
ha riscattato Gerusalemme.
10Il Signore ha snudato il suo santo braccio
davanti a tutte le nazioni;
tutti i confini della terra vedranno
la salvezza del nostro Dio.
[11Fuori, fuori, uscite di là!
Non toccate niente d’impuro.
Uscite da essa, purificatevi,
voi che portate gli arredi del Signore!
12Voi non dovrete uscire in fretta
né andarvene come uno che fugge,
perché davanti a voi cammina il Signore,
il Dio d’Israele chiude la vostra carovana.]

Salmo 97(98)

GLORIA IN CIELO
E PACE IN TERRA
NATO E’ IL NOSTRO
SALVATORE

Cantate un canto nuovo
Il Signor prodigi ha fatto
Ecco ha vinto la sua destra
Ed il suo braccio santo

La salvezza ha rivelato
la giustizia alle genti
Ricordando il suo amore
La sua fedeltà a Israele

I confini della terra
Han veduto la salvezza
A Dio canti tutta la terra
Gridi esulti nella gioia

Inneggiate a Dio con l’arpa
E con suono melodioso
Con la tromba-al suono del corno
Acclamate al Re il Signore

Ebrei 1,1-6

1Dio, che molte volte e in diversi modi nei tempi antichi aveva parlato ai padri per mezzo dei profeti, 2ultimamente, in questi giorni, ha parlato a noi per mezzo del Figlio, che ha stabilito erede di tutte le cose e mediante il quale ha fatto anche il mondo.
3Egli è irradiazione della sua gloria e impronta della sua sostanza, e tutto sostiene con la sua parola potente. Dopo aver compiuto la purificazione dei peccati, sedette alla destra della maestà nell’alto dei cieli, 4divenuto tanto superiore agli angeli quanto più eccellente del loro è il nome che ha ereditato.
5Infatti, a quale degli angeli Dio ha mai detto:
Tu sei mio figlio, oggi ti ho generato?
E ancora:
Io sarò per lui padre
ed egli sarà per me figlio?
6Quando invece introduce il primogenito nel mondo, dice:
Lo adorino tutti gli angeli di Dio.
[7Mentre degli angeli dice:
Egli fa i suoi angeli simili al vento,
e i suoi ministri come fiamma di fuoco,
8al Figlio invece dice:
Il tuo trono, Dio, sta nei secoli dei secoli;
e:
Lo scettro del tuo regno è scettro di equità;
9hai amato la giustizia e odiato l’iniquità,
perciò Dio, il tuo Dio, ti ha consacrato
con olio di esultanza, a preferenza dei tuoi compagni.]

Giovanni 1,1-18

1In principio era il Verbo,
e il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
2Egli era, in principio, presso Dio:
3tutto è stato fatto per mezzo di lui
e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.
4In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
5la luce splende nelle tenebre
e le tenebre non l’hanno vinta.
6Venne un uomo mandato da Dio:
il suo nome era Giovanni.
7Egli venne come testimone
per dare testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui.
8Non era lui la luce,
ma doveva dare testimonianza alla luce.
9Veniva nel mondo la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.
10Era nel mondo
e il mondo è stato fatto per mezzo di lui;
eppure il mondo non lo ha riconosciuto.
11Venne fra i suoi,
e i suoi non lo hanno accolto.
12A quanti però lo hanno accolto
ha dato potere di diventare figli di Dio:
a quelli che credono nel suo nome,
13i quali, non da sangue
né da volere di carne
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati.
14E il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi;
e noi abbiamo contemplato la sua gloria,
gloria come del Figlio unigenito
che viene dal Padre,
pieno di grazia e di verità.
15Giovanni gli dà testimonianza e proclama:
«Era di lui che io dissi:
Colui che viene dopo di me
è avanti a me,
perché era prima di me».
16Dalla sua pienezza
noi tutti abbiamo ricevuto:
grazia su grazia.
17Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè,
la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
18Dio, nessuno lo ha mai visto:
il Figlio unigenito, che è Dio
ed è nel seno del Padre,
è lui che lo ha rivelato.

CANTI PER LA LITURGIA DOMENICALE DELLA DOZZA
(cliccare su “video” per il link audio)

CONVOCAZIONE

video

224 VENITE FEDELI

1 Venite fedeli l’angelo ci invita
venite venite a Betlemme
Rit. (tutti) Nasce per noi
Cristo Salvatore
 (uomini) venite adoriamo
 (donne) venite adoriamo
 (tutti) venite adoriamo il Signore Gesù
2 la luce del mondo brilla
in una grotta
la fede ci guida a Betlemme
3 la notte risplende
tutto il mondo attende
seguiamo i pastori a Betlemme
4 il Figlio di Dio re dell’universo
si è fatto bambino a Betlemme
5 sia gloria nei cieli pace sulla terra
un angelo annuncia a Betlemme

INIZIO

video

140 È NATO È NATO È NATO (Lc 2)

Rit. È nato è nato è nato alleluia
è nato il salvatore alleluia alleluia
vi annunzio una gran gioia
è nato Gesù

nella città di Davide
è nato il Signor

venite a Betlemme
venite venite
al bimbo Gesù

1 Sia gloria a Dio nei cieli
e pace quaggiù
sia pace in terra agli uomini
amati dal Signor
sia gloria a Dio nei cieli
e pace in terra agli uomini

2 e questo sarà il segno
il bimbo Gesù
un bimbo troverete avvolto in fasce
in una mangiatoia un bimbo
adagiato è lui il Signor

3 venite a Betlemme pastori con me
andiamo a vedere
l’avvento del Signor
andiamo a vedere le cose
che Dio ha detto a noi

4 i nostri occhi han visto
il tuo salvator
che tu hai preparato
perché risplenda
la luce delle genti
e gloria del popolo tuo Signor

5 ci è nato un bambino
è nato per noi
ci è stato dato un figlio
Iddio potente
il principe di pace
il padre eterno e dominerà

OFFERTORIO

video

143 ERA IN PRINCIPIO IL VERBO (Gv 1)

1 Era in principio il Verbo
ed era presso Dio
e il Verbo era Dio
ogni cosa è stata fatta
per mezzo di Lui
e nulla fu creato senza Lui

Rit. Sia gloria a Dio nei cieli
e pace in terra agli uomini pace

2 Era in lui la vita la luce degli uomini
la vita era in lui
la luce di Dio risplende nelle tenebre
ma le tenebre non l’accolsero

3 Venne un uomo e Giovanni
era il nome suo
mandato da Signor
venne come testimone della luce
perchè per mezzo suo si creda in Dio

4 Veniva nel mondo
la luce che illumina
la luce vera
non lo riconobbe il mondo
venne tra i suoi
ma non lo accolse la gente sua

5 A quanti l’accolgono potere Egli dà
di essere figli di Dio
non da sangue nè da carne sono nati
ma generati son da Dio

6 Si è fatta carne la parola del Signor
ed abitò in mezzo a noi
la gloria vediamo del Figlio unigenito
pieno di grazia e verità

7 Dalla sua pienezza riceviamo
tutti noi
e grazia su grazia
fu donata la legge per mezzo di Mosè
ma grazia e verità sono in Gesù

8 Nessun uomo ha potuto mai
vedere Dio
nessuno ha visto Dio
l’Unigenito che è nel seno del Padre
lo ha narrato a noi lo rivelò

COMUNIONE

video

239 GLORIA A DIO
NELL’ALTO DEI CIELI (Lc 2)

Rit: Gloria a Dio nell’alto dei cieli 
e pace in terra agli uomini
 sia gloria a Dio nell’alto dei cieli 
e pace in terra agli uomini

1) Una gran gioia
Annunzio a voi
È nato a Betlemme
Il Salvator
E’ questo il segno
Voi troverete
In fasce un bimbo
È il Cristo Signor

2) Chi camminava
Nell’oscurità
Oggi ha veduto
La luce di Dio
Su chi abitava
Nelle tenebre
Un nuovo splendore
Oggi rifulgerà

3) Venne la gioia
Il cuore riempì
Grande letizia
Davanti al Signor
Come quando si miete
Ci si rallegrò
Come quando un tesoro
Si divide tra noi

4) Il nostro giogo
Iddio spezzò
Che sulle spalle
Gravava su noi
Così ogni veste
Intrisa di sangue
In preda al fuoco
Bruciata sarà

5) Poiché un bimbo
Nasce per noi
Oggi un figlio
E’ dato a noi
E’ sulle sue spalle
La sovranità
La potenza di Dio
Su lui poserà

6) Consigliere ammirabile
È il nome suo
Padre per sempre
Della pace è il Re
E sarà molto grande
Il dominio suo
E mai avrà fine
La pace che dà

7) Di Davide il trono
Ed il regno suo
Vedrà una pace
Che non finirà
In diritto e giustizia
Egli regnerà
Con zelo il Signore
Tutto questo farà

FINALE

video

88 A BETLEHEM DI GIUDA (Is 9)

Rit. A Betlehem di Giuda
oggi è nato Gesù

 è nato il salvatore 
cantan gli angeli in ciel
della stirpe di Davide germoglio
un bambino è stato dato a noi
gloria a Dio gloria nel ciel

1 Di Davide sul trono
sempre pace sarà
tu hai moltiplicato la letizia Signor
oggi il popolo errante nella notte
ha veduto la luce di Gesù
gloria a Dio gloria nel ciel

2 ci è stato dato un figlio
è nato un bimbo per noi
gioiscono Signore esultanti per te
d’una gioia com’ è quando si miete
come quando dividono la preda
gloria a Dio gloria nel ciel

3 tu hai spezzato il giogo
che pesava su lui
la verga che opprimeva
come a Madian spezzò
calzatura che strepita in battaglia
veste intrisa di sangue brucerà
gloria a Dio gloria nel ciel

4 sulle sue spalle il segno
della sovranità
mirabil consigliere Dio potente sarà
padre eterno e principe di pace
sarà grande per sempre il regno suo
gloria a Dio gloria nel ciel

5 tu Betlehem di Efrata
troppo piccola sei
per essere di Giuda fra le grandi città
ma da te uscirà per me colui
che dev’essere sovrano in Israel
gloria a Dio gloria nel ciel

6 le origini di lui son dall’antichità
dai giorni più lontani perciò li lascerà
fino al tempo in cui abbia partorito
quella donna che deve partorir
gloria a Dio gloria nel ciel

7 ai figli di Israele ecco allor tornerà
dei tuoi fratelli il resto egli resterà là
pascerà con la forza del Signore
sarà grande e vivranno nella pace
gloria a Dio gloria nel ciel

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In diretta streaming

In questo momento non c'è una diretta live. Per vedere i nostri video vai al nostro canale.

Archivi

Telegram

Il nostro canale ufficiale: news, link, omelie, appuntamenti – link

Il gruppo della lectio quotidiana – link