BOLOGNA – L’Associazione Icona e le Famiglie della Visitazione organizzano un incontro nell’ambito della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Ecco il programma.

Introduzione

La prossima settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, dal 18 al 25 gennaio 2022, s’intitola: «In Oriente abbiamo visto apparire la sua stella e siamo venuti qui per onorarlo (Matteo 2,2)».

La Commissione ecumenica che ha preparato i testi scrive tra l’altro:

«I Magi videro la stella e la seguirono. I commentatori hanno da sempre ravvisato nelle figure dei Magi un simbolo della diversità dei popoli allora conosciuti, e un segno dell’universalità della chiamata divina simboleggiato dalla luce della stella che brilla da oriente. Hanno inoltre ravvisato, nella ricerca inquieta del neonato Re da parte dei Magi, la sete di verità, di bontà e di bellezza dell’umanità. L’umanità anela a Dio fin dall’inizio della creazione per onorarlo. La stella è apparsa non appena il Bambino divino è nato, nella pienezza dei tempi, e annuncia la tanto attesa salvezza che ha inizio nel mistero dell’Incarnazione».

Nella storia della fondazione della «Piccola Famiglia dell’Annunziata» (alias Comunità di Monteveglio o Montesole) Giuseppe Dossetti nel 1954 ha voluto intestare la «Piccola Regola», ora letta in tutte le comunità dossettiane tra le quali «Le Famiglie della Visitazione», ad un’antica orazione denominata Coelesti lumine, dalle prime parole del suo testo latino:

Coelesti lumine, quaesumus Domine, semper et ubique nos preveni, ut mysterium cuius nos participes esse voluisti, et puro cernamus intuitu et digno percipiamus affectu. Per Christum Dominum nostrum. Amen (Postcom. nella festa dell’Epifania).

La traduzione italiana recita:

«Col lume celeste, Signore, previenici sempre e dovunque, affinché contempliamo con sguardo puro ed accogliamo con degno affetto, il mistero di cui Tu ci hai voluti partecipi. Per Cristo nostro Signore. Amen».

L’orazione fu scoperta da Giuseppe Dossetti, ancora laico, il 13 gennaio 1954, quel giorno Festa del battesimo di Gesù, perché prima della Riforma liturgica del Vaticano II essa occupava il posto della preghiera dopo la comunione. Con la Riforma essa fu spostata allo stesso momento, cioè dopo la comunione, della Solennità dell’Epifania. Come scrive suor Agnese Magistretti, cofondatrice con d. Giuseppe della Piccola Famiglia dell’Annunziata, questa «preghiera è diventata per noi la fonte di tutta la nostra spiritualità, e lo è fino ad oggi e…per sempre».

La proposta dell’Associazione «Icona», espressione dell’impegno iconografico del maestro Giancarlo Pellegrini e di diversi membri delle «Famiglie della Visitazione», è di incontrarsi in presenza (e di trasmettere in streaming) sabato 22 gennaio 2022 presso la Parrocchia di S. Antonio da Padova a la Dozza alle ore 9,30 e di ascoltare una relazione di un padre ortodosso, p. Andrea Wade, e una relazione di una cattolica, Enrica Dignatici, sposa professa della Piccola Famiglia dell’Annunziata, incentrate sui tanti temi teologici e spirituali evocati dall’antica preghiera del Lume Celeste.

Data e luogo dell’incontro

Sabato 22 gennaio 2022 nella Chiesa di S. Antonio da Padova a la Dozza, via della Dozza 5/2 Bologna.

Si potrà seguire in streaming sul canale Youtube delle Famiglie della Visitazione.

Programma dell’incontro

  • 9,30 Saluti di Giancarlo Pellegrini, Presidente dell’Associazione Icona e di mons. Giovanni Nicolini, Presidente delle Famiglie della Visitazione
  • 9,45 Relazione di p. Andrea Wade, Superiore del priorato di S. Mamante (Pistoia): «Il tema dei Magi nella veglia del Natale ortodosso: commento liturgico e teologico».
  • 10,45 Domande e risposte
  • 11 coffee break
  • 11,15 Relazione di Enrica Dignatici, sposa professa della Piccola Famiglia dell’Annunziata: «Col lume celeste: prevenzione dello Spirito e vita cristiana».
  • 12,15 Domande e risposte
  • 12,30 Conclusione

Il volantino