Pages Navigation Menu

Siracide 50,22-29

22 E ora benedite il Dio dell’universo, che compie in ogni luogo grandi cose, che fa crescere i nostri giorni fin dal seno materno, e agisce con noi secondo la sua misericordia. 23 Ci conceda la gioia del cuore e ci sia pace nei nostri giorni in Israele, ora e sempre. 24 La sua misericordia resti fedelmente con noi e ci riscatti nei nostri giorni. 25 Contro due popoli la mia anima è irritata, il terzo non è neppure un popolo: 26 quanti abitano sul monte di Samaria e i Filistei e il popolo stolto che abita a Sichem. 27 Una dottrina d’intelligenza e di scienza ha condensato in questo libro Gesù, figlio di Sira, figlio di Eleàzaro, di Gerusalemme, che ha riversato come pioggia la sapienza dal cuore. 28 Beato chi medita queste cose e colui che, fissandole nel suo cuore, diventa saggio; 29 se le metterà in pratica, sarà forte in tutto, perché la luce del Signore sarà la sua strada. A chi gli è fedele egli dà la sapienza. Benedetto il Signore per sempre. Amen, amen.

Tag:,

«

2 Comments

  1. Questi ultimi versetti del cap.50 esaltano l’azione salvifica del Signore verso di noi e la nostra lode a Lui.
    Per questo, tutto in noi cresce, fin da prima della nostra nascita, quando ancora siamo nel seno materno! (ver.22)
    La sua azione per noi è fondamentalmente la misericordia.
    Per questo, al ver.24, si esprime l’augurio che tale misericordia divina, alla lettera, sia fedele a noi, si fidi di noi, addirittura, creda in noi!
    Questa è la fonte della gioia del nostro cuore e della nostra pace! (ver.23).
    Ai vers.25-26 vengono citati i tradizionali “nemici” di Israele. Con altri “nomi” e in altri modi sono i problemi che inevitabilmente accompagnano la vita di ognuno!
    I vers.27-29 ci regalano una sintesi meravigliosa dell’opera di Dio in noi! E’ stato un enorme dono di sapienza.
    Grazie al figlio di Sira che ha fatto questo per noi e in noi! Speriamo di poter sempre vivere in tale sapienza, fissandola al centro del nostro cuore!
    Dio ti benedica. E tu benedicimi. Tuo. Giovanni.

  2. Ben Sirac ormai ci è familiare e oggi ci dà i suoi occhi per vedere che “il Dio dell’universo … fa grandi cose e agisce con noi secondo la sua misericordia”. Tra le grandi cose che fa ce n’è una speciale: “Fa crescere i nostri giorni fin dal seno materno”; fa crescere “l’uomo”, dice il testo ebraico: un processo di crescita che fa di noi delle persone realizzate e insieme dei figli di Dio, suoi intimi familiari. – Intanto, il Dio dell’universo “ci conceda la gioia del cuore e ci sia pace nei nostri giorni”: poter vivere con gioia e in pace, con sapienza (così dice l’ebraico) e nella sovrabbondanza dei doni della vita! – Concludendo col bel versetto 29, “la luce del Signore” sarà la nostra strada… “Benedetto il Signore per sempre”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.