Pages Navigation Menu

Scuola della pace invernale 2019 – “Cura della persona come edificazione della pace” – Le registrazioni

A Sovere (Bg), il 3 e il 4 gennaio 2019 ha avuto luogo la “Scuola della pace invernale” a cura del Club G. Dossetti con il fine di permettere una maggiore e più consapevole partecipazione alla vita politica del nostro paese.

Nella passata estate avevamo affrontato alcuni temi importanti quali la Scuola, l’Economia, il Lavoro, l’Immigrazione, …

Nei mesi successivi, per continuare la riflessione, sono stati fatti presso la sede ARCI di Caselle di Crevalcore, i cosiddetti “Aperitivi della politica” nei quali si sono affrontati diversi di questi temi e cioè:
– “La sovranità del cittadino(Corrado Moretti);
– “Economia e politica: il bilancio dello Stato(Arturo Martinelli);
– “Politica ieri e oggi(Pierluigi Castagnetti);
– “Migranti in mare: e il diritto internazionale?(Marco Balboni);

Per la Scuola della Pace invernale abbiamo individuato la “Cura della persona come edificazione della pace” come tema che riguarda ogni persona e che può avere una funzione di unificazione di tutte le riflessioni.

Giulio Marchesini ha parlato del Sistema Sanitario vigente e dei pericoli cui ad oggi sembrerebbe esposto anche se è garantito dalla Costituzione.

Franco Riboldi, esponendo il suo pensiero sul ruolo che possono avere le “Case della Salute” ha messo in evidenza che il tema della cura e della salute è un tema unificante di tutte le politiche che si possono pensare nella società.

Giovanni Nicolini e Francesco Scimè hanno parlato della loro partecipazione a incontri aventi per tema il Fine vita e le Dichiarazioni anticipate di trattamento e dell’alto rischio dovuto al fatto che, all’interno di una alto livello del nostro sistema sanitario, esiste un sempre maggiore Deficit nella cura della persona. Se ci si sposta dai luoghi dove viene offerta la terapia (i grandi ospedali) al territorio (le strutture intermedie fino alla casa) si avverte il rischio che una persona dimessa da un ospedale piombi in una situazione di abbandono, non solo terapeutico ma anche curativo perché nelle persone mancano le energie (non solo sociali ma anche culturali e spirituali) che permettano loro di essere vicine a chi è in condizioni critiche (il malato, l’anziano, il disabile).

di seguito le registrazioni audio degli interventi:

1 – Giulio Marchesini – Relazione (file mp3; 109,5 MB)

2 – Giulio Marchesini – Domande (file mp3; 67 MB)

3 – Franco Riboldi – Relazione (file mp3; 84,3 MB)

4 – Franco Riboldi – Domande (file mp3; 91,6 MB)

Tag:, , , ,

«

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.