Pages Navigation Menu

“Noi dobbiamo avviare processi e non occupare spazi” (papa Francesco). Ma come fare?

Da un partecipante alla “Tre giorni del clero” riceviamo:

Lo scorso martedì 10 settembre 2019, presso il Seminario arcivescovile di Bologna, all’interno della tre giorni del clero della Chiesa di Bologna, è stata esaminata la situazione pastorale nell’attuale contesto socio-culturale del quale si dice essere “non un’epoca di cambiamenti ma un cambiamento d’epoca” (papa Francesco).

Siamo tutti in una situazione di disagio ed è necessario un discernimento sui passi concreti da fare  verso una buona direzione, senza pretesa di soluzioni definitive.

Un primo graduale cambiamento da fare è questo: « Noi continuiamo a dare i sacramenti a tutti e il Vangelo a qualcuno. Saremo invece sempre più chiamati a dare il Vangelo a tutti e i sacramenti a qualcuno »

Ha condotto la riflessione Enzo Biemmi , religioso fratello, appartenente alla Congregazione dei Fratelli della Sacra Famiglia, che ha basato il suo intervento su alcuni stralci dell’esortazione apostolica Evangelii Gaudium.

Dice papa Francesco: « Il contesto dell’impero romano non era favorevole all’annuncio del Vangelo, né alla lotta per la giustizia, né alla difesa della dignità umana. […] Dunque, non diciamo che oggi è più difficile; è diverso. Impariamo piuttosto dai santi che ci hanno preceduto ed hanno affrontato le difficoltà proprie della loro epoca ». (EG 263).

Occorre una Chiesa missionaria. « Sogno una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa, perché le consuetudini, gli stili, gli orari, il linguaggio e ogni struttura ecclesiale diventino un canale adeguato per l’evangelizzazione del mondo attuale, più che per l’autopreservazione » (EG 27).

I criteri da seguire sono quelli indicati da papa Francesco: il ritorno all’essenziale; la gerarchia delle verità; la gradualità.

Enzo Biemmi ha concluso la sua relazione con la lettura di un brano (1992) di Paolo De Benedetti, teologo e biblista italiano (1927-2016) che si conclude così:. « […] ogni cristiano è personalmente chiamato a uscire dal vecchio tempio e a seguire la stella destinata a condurre proprio lui. Solo così alla fine tutta la Chiesa di Dio si troverà in salvo in questo mondo profano così caro a Dio  ».

Mettiamo in rete la traccia dell’intervento e le registrazioni.

Traccia fronte (File JPG); Traccia retro (File JPG)

Enzo Biemmi – Relazione (File mp3; 95 MB)

Paolo De Benedetti – Citazione (File mp3; 10 MB)

Tag:, , ,

«

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.