Pages Navigation Menu

Matteo 28,11-15

11 Mentre esse erano in cammino, ecco, alcune guardie giunsero in città e annunciarono ai capi dei sacerdoti tutto quanto era accaduto. 12 Questi allora si riunirono con gli anziani e, dopo essersi consultati, diedero una buona somma di denaro ai soldati, 13 dicendo: «Dite così: “I suoi discepoli sono venuti di notte e l’hanno rubato, mentre noi dormivamo”. 14 E se mai la cosa venisse all’orecchio del governatore, noi lo persuaderemo e vi libereremo da ogni preoccupazione». 15 Quelli presero il denaro e fecero secondo le istruzioni ricevute. Così questo racconto si è divulgato fra i Giudei fino ad oggi.

Tag:,

«

One Comment

  1. L’avvertimento importante che oggi riceviamo è la notizia di un’opposizione agli eventi della nostra fede! Entrano in gioco motivi mondani di grande rilievo: la realtà militare, le potenze mondane delle religioni, il denaro, gli inevitabili intrighi del potere politico …. Dunque un’opposizione e una mistificazione in contrasto con gli eventi della fede! La fede è dono che deve essere custodito e una custodia della fede che provoca un’inevitabile contrasto nel credente. Tale problematicità può diventare anche un contrasto interiore che deve essere portato come prova della fede stessa!
    Dio ti benedica. E tu benedicimi. Tuo. Giovanni.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.