Pages Navigation Menu

Isaia 54,1-10

1 Esulta, o sterile che non hai partorito, prorompi in grida di giubilo e di gioia, tu che non hai provato i dolori, perché più numerosi sono i figli dell’abbandonata che i figli della maritata, dice il Signore. 2 Allarga lo spazio della tua tenda, stendi i teli della tua dimora senza risparmio, allunga le cordicelle, rinforza i tuoi paletti, 3 poiché ti allargherai a destra e a sinistra e la tua discendenza possederà le nazioni, popolerà le città un tempo deserte. 4 Non temere, perché non dovrai più arrossire; non vergognarti, perché non sarai più disonorata; anzi, dimenticherai la vergogna della tua giovinezza e non ricorderai più il disonore della tua vedovanza. 5 Poiché tuo sposo è il tuo creatore, Signore degli eserciti è il suo nome; tuo redentore è il Santo d’Israele, è chiamato Dio di tutta la terra. 6 Come una donna abbandonata e con l’animo afflitto, ti ha richiamata il Signore. Viene forse ripudiata la donna sposata in gioventù? – dice il tuo Dio. 7 Per un breve istante ti ho abbandonata, ma ti raccoglierò con immenso amore. 8 In un impeto di collera ti ho nascosto per un poco il mio volto; ma con affetto perenne ho avuto pietà di te, dice il tuo redentore, il Signore. 9 Ora è per me come ai giorni di Noè, quando giurai che non avrei più riversato le acque di Noè sulla terra; così ora giuro di non più adirarmi con te e di non più minacciarti. 10 Anche se i monti si spostassero e i colli vacillassero, non si allontanerebbe da te il mio affetto, né vacillerebbe la mia alleanza di pace, dice il Signore che ti usa misericordia.

Tag:,

«

One Comment

  1. COMMENTO Famiglie della Visitazione.
    Oggi abbiamo un bell’esempio di come la Legge di Dio non sia una memoria di precetti, ma un suo ingresso appassionato nella storia fino al suo sacrificio di amore per la sua volontà di salvezza. Tutto questo nasce dal suo amore per gli uomini, che tiene conto della loro fragilità. In tal modo si svolge la sua storia di amore con il suo popolo nella prospettiva di salvezza di tutta l’umanità. Sembra quasi volersi scusare per avere abbandonato il suo popolo, che egli ama come una sposa (vers. 7). Per questo si impegna a non ritornare a quel momento in cui, sia pur brevemente ha abbandonato il suo popolo e dichiara che la sua comunione con lui non avrà interruzione. Dio vuole la salvezza di tutti noi. Vuole la salvezza di tutta l’umanità.
    Dio vi benedica e voi benediteci. Giovanni e Francesco.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.