Pages Navigation Menu

Isaia 51,12-16

12 Io, io sono il vostro consolatore. Chi sei tu perché tu tema uomini che muoiono e un figlio dell’uomo che avrà la sorte dell’erba? 13 Hai dimenticato il Signore tuo creatore, che ha dispiegato i cieli e gettato le fondamenta della terra. Avevi sempre paura, tutto il giorno, davanti al furore dell’avversario, perché egli tentava di distruggerti. Ma dov’è ora il furore dell’avversario? 14 Il prigioniero sarà presto liberato; egli non morirà nella fossa né mancherà di pane. 15 Io sono il Signore, tuo Dio, che agita il mare così che ne fremano i flutti – Signore degli eserciti è il suo nome. 16 Io ho posto le mie parole sulla tua bocca, ti ho nascosto sotto l’ombra della mia mano, quando ho dispiegato i cieli e fondato la terra, e ho detto a Sion: «Tu sei mio popolo».

Tag:,

«

One Comment

  1. COMMENTO Famiglie della Visitazione:
    La parola “Consolatore” esprime preziosamente la Persona di Dio e la sua opera di salvezza!
    Israele interpreta così tutta la sua storia!
    E così si definisce stupendamente la relazione fondamentale che unisce  Israele al suo Signore e che nella Persona di Gesù lo unisce a tutta l’umanità e a tutta la sua storia!
    Tutta la meraviglia della storia della salvezza è dovuta all’alleanza d’amore che  lega Israele e poi l’intera umanità al suo Signore!
    La stessa divina meraviglia della creazione (ver.13) è orizzonte e meraviglia della relazione che unisce Dio al suo popolo.
    Per questo dobbiamo sempre riascoltare il miracolo del Salmo 136 (135) dove tutta la creazione e tutta la storia – di tutto e di tutti! – sono evento dell’amore misericordioso che unisce Israele al suo Signore: non perdiamo l’occasione di ritornare a questo inno che celebra la Persona e l’opera universale di Dio!
    Questo è il segreto e la rivelazione della comunione tra Dio e il suo popolo, e quindi tra Dio e la creazione e la storia di Israele e di tutta l’umanità!
    Anche tutte le paure e le fragilità del popolo del Signore sono spiegate e risolte da questa alleanza d’amore che unisce Dio al suo popolo (ver.13)!
    E anche tutto quello che noi stessi oggi viviamo nella fragilità e nella nostra assoluta debolezza sarà superato: “Il prigioniero sarà presto liberato …” (ver.14)!
    Tale potenza Dio l’ha rivelata al suo popolo , fin da quando gli ha rivelato: “Tu sei il mio popolo”! (ver.16).
    Tutta la creazione e tutta la storia di tutta l’umanità sono rivelazione e compimento dell’alleanza d’amore che ha unito Dio al suo popolo e che nella pienezza della storia ha unito a Gesù Cristo tutta l’umanità!
    Dio ti benedica e tu prega per noi.
    Francesco e Giovanni.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.