Pages Navigation Menu

Isaia 43,22-28

22 Invece tu non mi hai invocato, o Giacobbe; anzi ti sei stancato di me, o Israele. 23 Non mi hai portato neppure un agnello per l’olocausto, non mi hai onorato con i tuoi sacrifici. Io non ti ho molestato con richieste di offerte, né ti ho stancato esigendo incenso. 24 Non hai acquistato con denaro la cannella per me né mi hai saziato con il grasso dei tuoi sacrifici. Ma tu mi hai dato molestia con i peccati, mi hai stancato con le tue iniquità. 25 Io, io cancello i tuoi misfatti per amore di me stesso, e non ricordo più i tuoi peccati. 26 Fammi ricordare, discutiamo insieme; parla tu per giustificarti. 27 Il tuo primo padre peccò, i tuoi intermediari mi furono ribelli. 28 Perciò profanai i capi del santuario e ho votato Giacobbe all’anatema, Israele alle ingiurie».

Tag:,

«

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.