Pages Navigation Menu

Giovanni 19,31-37

31 Era il giorno della Parasceve e i Giudei, perché i corpi non rimanessero sulla croce durante il sabato – era infatti un giorno solenne quel sabato –, chiesero a Pilato che fossero spezzate loro le gambe e fossero portati via. 32 Vennero dunque i soldati e spezzarono le gambe all’uno e all’altro che erano stati crocifissi insieme con lui. 33 Venuti però da Gesù, vedendo che era già morto, non gli spezzarono le gambe, 34 ma uno dei soldati con una lancia gli colpì il fianco, e subito ne uscì sangue e acqua. 35 Chi ha visto ne dà testimonianza e la sua testimonianza è vera; egli sa che dice il vero, perché anche voi crediate. 36 Questo infatti avvenne perché si compisse la Scrittura: Non gli sarà spezzato alcun osso. 37 E un altro passo della Scrittura dice ancora: Volgeranno lo sguardo a colui che hanno trafitto.

Tag:,

«

One Comment

  1. In obbedienza doverosa alle regole del “sabato”, i corpi dei morti dovevano essere portati via, e quindi a questi morenti bisognava spezzare le gambe per portarli via (ver.31).
    Ma Gesù è già morto, e quindi non gli spezzano le gambe : così si compie per Lui la Scrittura: “ Non gli sarà spezzato alcun osso” come profeticamente prescrivevano sia Esodo 12,46, sia il Salmo 34,21 che ascoltiamo al ver.36 del nostro testo. Peraltro, di Gesù si dice che “uno dei soldati con la lancia gli colpì il fianco, e subito ne uscì sangue e acqua” (ver.34).
    E questo è obbedienza e fedeltà alla profezia di Zaccaria che dice: “Volgeranno lo sguardo a Colui che hanno trafitto” (ver.37)!!.
    In Gesù ogni profezia si compie, e tutto questo promuove e conferma la nostra fede in Lui.
    Si può dunque, e si deve, accogliere tutta la Parola di Dio come profezia e annuncio del Vangelo del Signore Gesù!
    Le generazioni cristiane comunicano l’una all’altra il mistero del Signore!
    Di ogni discepolo del Signore, in ogni luogo e in ogni tempo, si può e si deve dire: “Chi ha visto ne dà testimonianza e la sua testimonianza è vera; egli sa che dice il vero, perché anche voi crediate”!! (ver.35) .
    Oggi è tempo particolarmente opportuno per ringraziare il Signore che ogni giorno ci visita e ci soccorre e ci salva inviandoci profeti e testimoni.
    Francesco e Giovanni.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.