Pages Navigation Menu

“Alleanza e conflitto fra uomo e natura”

Scuola_rurale_2015_seconda_parte_21-02-2015

SCUOLA RURALE 2015 – Sessione di Crevalcore
Sala Ilaria Alpi – Via Persicetana, 226 – Crevalcore
Ciclo di conferenze sul tema
“Alleanza e conflitto fra uomo e natura”
(V. o scarica il volantino illustrativo; file PDF 161kB).

DOMENICA 1 marzo ore 16,00
“Il mondo nuovo dell’Antropocene” (Vincenzo Balzani)
– Link all’articolo con registrazioni audio e sintesi dell’incontro.

DOMENICA 8 marzo ore 16,00
“Le risorse del Pianeta: solidarietà fra le generazioni”
– Link all’articolo con registrazioni audio e sintesi dell’incontro.

DOMENICA 15 marzo ore 16,00
“Le conseguenze dell’attività umana” (Nicola Armaroli)
– Link all’articolo con registrazioni audio e sintesi dell’incontro.

DOMENICA 22 marzo ore 16,00
“La responsabilità dell’uomo nella custodia del Pianeta” (Giovanni Nicolini).
– Link all’articolo con registrazioni audio e sintesi dell’incontro.

Il mondo è cambiato e sta cambiando sempre più velocemente a causa della crescente attività umana, resa possibile dalla grande disponibilità di energia e dallo sviluppo della scienza e della tecnologia. Per molti aspetti, l’uomo è diventato più forte della Natura, tanto che gli scienziati hanno proposto di chiamare Antropocene l’attuale epoca geologica.
Negli ultimi decenni abbiamo consumato risorse e prodotto rifiuti senza preoccuparci delle conseguenze di queste nostre azioni e solo da pochi anni stiamo rendendoci conto che l’attività dell’uomo sul pianeta deve confrontarsi da un lato con limiti materiali e, dall’altro, con la necessità di non superare determinati confini, oltre i quali la biosfera non sarebbe più in grado di sostenere la vita. Se l’umanità vuole vivere in pace sul pianeta Terra, deve imporsi l’obiettivo di creare un mondo ecologicamente, economicamente e socialmente sostenibile. È necessaria una trasformazione profonda e complessa perché richiede un cambio di valori di riferimento. Non sembra che molti siano consapevoli della sfida che abbiamo di fronte. La prima cosa da fare, quindi, è informare e educare le persone per costruire una solida base culturale.

Tag:, , , , , , ,

«

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.