Pages Navigation Menu

1Tessalonicesi 4,9-12

9 Riguardo all’amore fraterno, non avete bisogno che ve ne scriva; voi stessi infatti avete imparato da Dio ad amarvi gli uni gli altri, 10 e questo lo fate verso tutti i fratelli dell’intera Macedonia. Ma vi esortiamo, fratelli, a progredire ancora di più 11 e a fare tutto il possibile per vivere in pace, occuparvi delle vostre cose e lavorare con le vostre mani, come vi abbiamo ordinato, 12 e così condurre una vita decorosa di fronte agli estranei e non avere bisogno di nessuno.

Tag:,

«

One Comment

  1. La comunità di Tessalonica risulta essere (insieme a quella di Corinto), una delle più problematiche e difficili per Paolo. La relativa vicinanza tra le due città e il forte influsso ellenistico della regione hanno avuto probabilmente un peso importante nella cultura e negli usi pagani precedenti all’annuncio del Vangelo, una situazione che rende più laboriosa e impegnativa ogni conversione.
    Questo è il testo più antico del Nuovo Testamento, siamo intorno all’anno 50, Paolo scrive da Corinto, con lui sono Sila e Timòteo. L’apostolo ha iniziato il capo 4 con preghiere e suppliche relative al comportamento dei tessalonicesi (4,1), sulle ‘regole di vita’ da seguire (4,2), sulla santità e purezza del corpo (4,3-8) – Tessalonica e Corinto erano molto famose per la loro licenziosità – ora, per non mortificare oltre i suoi figli, da buon padre di famiglia li loda per la loro carità fraterna, specificando un dettaglio importante, cioè che l’hanno ‘imparata da Dio’, una cosa stupenda che mette in luce il grado di maturità spirituale di queste persone.
    Ma proprio perché si tratta di persone molto raffinate spiritualmente Paolo sa bene che sono maggiormente esposte a ‘uscire dai binari’, la loro sete della Parusìa li sta spingendo a vivere senza lavorare, a perdere facilmente la pace e a occuparsi di cose che non li riguardano (4,11), li invita quindi con forza a vivere serenamente e decorosamente, a lavorare con le proprie mani, dando quindi un esempio importante ai pagani che li circondano.
    Queste raccomandazioni avranno bisogno di essere riprese con più vigore nella 2a Ts, infatti la comunità di Tessalonica si dimostrerà piuttosto ‘riottosa’ al riguardo, ma questo è specifico dell’animo umano. Ringraziamo il Signore che continuamente ci rimette in carreggiata con la sua misericordia.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.