25 La mia vita è incollata alla polvere:
fammi vivere secondo la tua parola.
26 Ti ho manifestato le mie vie e tu mi hai risposto;
insegnami i tuoi decreti.
27 Fammi conoscere la via dei tuoi precetti
e mediterò le tue meraviglie.
28 Io piango lacrime di tristezza;
fammi rialzare secondo la tua parola.
29 Tieni lontana da me la via della menzogna,
donami la grazia della tua legge.
30 Ho scelto la via della fedeltà,
mi sono proposto i tuoi giudizi.
31 Ho aderito ai tuoi insegnamenti:
Signore, che io non debba vergognarmi.
32 Corro sulla via dei tuoi comandi,
perché hai allargato il mio cuore.
33 Insegnami, Signore, la via dei tuoi decreti
e la custodirò sino alla fine.
34 Dammi intelligenza, perché io custodisca la tua legge
e la osservi con tutto il cuore.
35 Guidami sul sentiero dei tuoi comandi,
perché in essi è la mia felicità.
36 Piega il mio cuore verso i tuoi insegnamenti
e non verso il guadagno.
37 Distogli i miei occhi dal guardare cose vane,
fammi vivere nella tua via.
38 Con il tuo servo mantieni la tua promessa,
perché di te si abbia timore.
39 Allontana l’insulto che mi sgomenta,
poiché i tuoi giudizi sono buoni.
40 Ecco, desidero i tuoi precetti:
fammi vivere nella tua giustizia.
41 Venga a me, Signore, il tuo amore,
la tua salvezza secondo la tua promessa.
42 A chi mi insulta darò una risposta,
perché ho fiducia nella tua parola.
43 Non togliere dalla mia bocca la parola vera,
perché spero nei tuoi giudizi.
44 Osserverò continuamente la tua legge,
in eterno, per sempre.
45 Camminerò in un luogo spazioso,
perché ho ricercato i tuoi precetti.
46 Davanti ai re parlerò dei tuoi insegnamenti
e non dovrò vergognarmi.
47 La mia delizia sarà nei tuoi comandi,
che io amo.
48 Alzerò le mani verso i tuoi comandi che amo,
mediterò i tuoi decreti.
49 Ricòrdati della parola detta al tuo servo,
con la quale mi hai dato speranza.
50 Questo mi consola nella mia miseria:
la tua promessa mi fa vivere.
51 Gli orgogliosi mi insultano aspramente,
ma io non mi allontano dalla tua legge.
52 Ricordo i tuoi eterni giudizi, o Signore,
e ne sono consolato.
53 Mi ha invaso il furore contro i malvagi
che abbandonano la tua legge.
54 I tuoi decreti sono il mio canto
nella dimora del mio esilio.
55 Nella notte ricordo il tuo nome, Signore,
e osservo la tua legge.
56 Tutto questo mi accade
perché ho custodito i tuoi precetti.

Tags: Salmi