22 Appunto per questo fui impedito più volte di venire da voi. 23 Ora però, non trovando più un campo d’azione in queste regioni e avendo già da parecchi anni un vivo desiderio di venire da voi, 24 spero di vedervi, di passaggio, quando andrò in Spagna, e di essere da voi aiutato a recarmi in quella regione, dopo avere goduto un poco della vostra presenza.
25 Per il momento vado a Gerusalemme, a rendere un servizio ai santi di quella comunità; 26 la Macedonia e l’Acaia infatti hanno voluto realizzare una forma di comunione con i poveri tra i santi che sono a Gerusalemme.27 L’hanno voluto perché sono ad essi debitori: infatti le genti, avendo partecipato ai loro beni spirituali, sono in debito di rendere loro un servizio sacro anche nelle loro necessità materiali. 28 Quando avrò fatto questo e avròconsegnato sotto garanzia quello che è stato raccolto, partirò per la Spagna passando da voi. 29 So che, giungendo presso di voi, ci verrò con la pienezza della benedizione di Cristo. 30 Perciò, fratelli, per il Signore nostro Gesù Cristo e l’amore dello Spirito, vi raccomando: lottate con me nelle preghiere che rivolgete a Dio,31 perché io sia liberato dagli infedeli della Giudea e il mio servizio a Gerusalemme sia bene accetto ai santi.32 Così, se Dio lo vuole, verrò da voi pieno di gioia per riposarmi in mezzo a voi. 33 Il Dio della pace sia con tutti voi. Amen.

Tags: Romani